Responsabilità Professionale Medica e Sanitaria

[seopress_breadcrumbs]

Si ha responsabilità medica quando sussiste un nesso causale tra la lesione alla salute psicofisica del paziente e la condotta dell’operatore sanitario in concomitanza o meno con le inefficienze e carenze di una struttura sanitaria.

Tutela delle vittime di errore medico / malasanità

Quando una persona è malata ferita o ha bisogno di cure mediche, ripone giusta fiducia nei medici, chirurghi, infermieri e altri esercenti professioni sanitarie che a vario titolo si avvicendano nelle cure del paziente.
Spesso i sanitari tentano di compiere il miglior lavoro possibile per la risoluzione della specifica problematica. Ma cosa succede se, colposamente, falliscono?
Che cosa succede se un professionista medico è negligente e mette a rischio la vita di una persona?
Un recente studio condotto presso la Johns Hopkins University, mostra che gli errori medici sono la terza causa di morte negli U.S.A., superata solo da malattie cardiache e cancro.

La casistica è molto ampia e comprende (a puro titolo di esempio) le conseguenze negative che derivano:
Da una diagnosi sbagliata;
Da una diagnosi ritardata (se il ritardo complica o pregiudica le condizioni di salute del paziente);
Da una omessa effettuazione di esami che avrebbero potuto chiarire meglio le condizioni di salute del paziente;
Da un intervento chirurgico eseguito in modo errato;
Da una cattiva gestione delle cure successive ad un intervento;
Da un’infezione ospedaliera;
Da una nascita indesiderata dovuta ad un’errata diagnosi prenatale;
Da un errore in sala parto che ha provocato gravi danni neurologici al neonato;
Da una somministrazione di farmaci o pratiche terapeutiche non appropriate al trattamento della patologia;
Dalla mancata sottoscrizione di un valido consenso informato all’intervento.

In queste ed in tutte le altre ipotesi in cui può parlarsi di errore medico, il paziente vittima dell’errore può richiedere il risarcimento del danno in tutte le sue forme (danno alla salute, rimborso delle spese sostenute ecc.).
Attraverso una attenta valutazione – in collaborazione di medici specialisti in medicina legale e nelle altre aree della medicina – delle diagnosi, prognosi, terapie attuative, cartelle cliniche, lo Studio sarà in grado di fornire un parere circa l’opportunità di intraprendere una causa civile di risarcimento danni, anticipando tutti i costi necessari ad ottenere il risarcimento.

Tutela dei medici ingiustamente accusati

In ambito penale, siamo da sempre a fianco dei tanti medici costretti a difendersi da accuse ingiustificate, assistendoli anche sotto il profilo medico-legale in sede di accertamento autoptico e di disamina della documentazione medica.

In sede civile forniamo assistenza ai medici accusati di aver tenuto una condotta non conforme alle leges artis, sostenendoli con l’ausilio di propri consulenti nell’ambito della C.T.U.